Campagna raccolta firme “Welcoming Europe: per un’Europa che accoglie”

Ad un’Europa condizionata da troppi egoismi nazionali e che stenta a definire politiche condivise e solidali sui temi dell’accoglienza dei migranti, si affiancano forze della società civile che cercano di proporre soluzioni diverse a difesa dei diritti umanitari di tutti i migranti.

E’ il caso di Welcoming Europe che è una campagna di raccolta firme su iniziativa dei cittadini europei (Ice), inteso come strumento di democrazia partecipativa all’interno dell’Unione europea, che ha il fine di sottoporre alla Commissione Europea una proposta di atto legislativo in materia di competenza dell’Ue, in tema di accoglienza e immigrazione. Alla Campagna ha aderito, insieme a molte altre Organizzazioni, anche la Confederazione europea dei sindacati.

La Campagna si propone il perseguimento di tre obiettivi:

  • fermare la criminalizzazione dell’aiuto umanitario attraverso la riforma della direttiva europea (2002/90/CE) sul favoreggiamento dell’ingresso, del transito e del soggiorno illegale;
  • ampliare i programmi di sponsorship privata rivolti ai rifugiati chiedendo la modifica del Regolamento n.516/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, che istituisce il Fondo Asilo, migrazione e integrazione ( FAMI); quindi per sostenerli con più risorse e farne un sistema di accoglienza sempre più diffuso (corridoi umanitari);
  • infine rafforzare i meccanismi di tutela e denuncia. Si propone di implementare misure già previste nella normativa Ue, per garantire alle vittime di abusi, violenze, sfruttamento, al di là del loro status, accesso alla giustizia e una tutela effettiva e meccanismi accessibili ed efficaci di denuncia e ricorso. Si chiede inoltre alla Commissione l’introduzione di canali di accesso per lavoro a livello europeo, regolamentando i settori che riguardano anche il lavoro non altamente qualificato.

La Cisl aderisce e sostiene la Campagna Welcoming Europe e i valori che la ispirano per suo dna e perché da sempre impegnati nella difesa dei diritti umani e dei principi di accoglienza, solidarietà e nel rispetto della dignità dell’individuo. Il fenomeno migratorio va ragionevolmente gestito nella sua complessità in equilibrio con la sostenibilità del sistema Paese ma sempre salvaguardando la vita umana e nel rispetto dei diritti fondamentali della persona.

L’obiettivo finale della Campagna è di raccogliere un milione di firme tra tutti i cittadini europei. In Italia il traguardo è di 54.700 firme attraverso modalità online, a cui si può accedere all’interno del sito www.welcomingeurope.it.